Botteghe 2.0

listino digitale, home delivery, prenotazioni, asporto: gestisci digitalmente i tuoi ordini

Botteghe 2.0

2 Aprile 2020 botteghe consegne delivery domicilio take away 0

pubblicato il 02.04.2020

In questi giorni si susseguono sempre di più notizie che riguardano il mondo dei negozi di vicinato o botteghe di quartiere, in particolare per quanto riguarda il servizio a domicilio o delivery, se vogliamo usare un termine più in voga!

Come sappiamo, gli over 65 sono stati esortati a restare in casa e per tutti gli altri è possibile far uscire un solo componente per volta.

Altro problema, non secondario, sono le lunghissime file che si formano normalmente fuori dai negozi, dal panificio alla salumeria, dalla pescheria al mini market, etc. È così che la consegna a domicilio, il delivery, diventa una scelta quasi obbligata.

In un articolo del “Sole24Ore”, che possiamo trovare integralmente qui, leggiamo che “I big player sono stati presi d’assalto: Prime Now, servizio di consegna di prodotti freschi che Amazon – in collaborazione con Unes e Pam – offre a Milano, Torino e in alcune zone di Roma, avverte che la disponibilità di consegne è ridotta, mentre Amazon dà priorità alla consegna di beni essenziali. L’app e il sito di Esselunga non offrono chance di avere la spesa prima del 10 aprile. «L’e-commerce ha avuto un vero e proprio boom di richieste. Il mercato online alimentare in Italia vale complessivamente circa l’1% del totale. In Esselunga nei giorni scorsi si è passati dal 4% al 20 per cento», fanno sapere dal colosso della distribuzione che consegna in circa 1.700 Comuni.”

Trovare partner ideali, in grado di supportare anche i piccoli negozi, le botteghe del quartiere, è una scelta fondamentale, lungimirante, in questo periodo essenziale, per restare nel mercato.

Order-now è una piattaforma software ideata per i piccoli e medi negozi di quartiere: il panificio, la salumeria, la pescheria, il negozio di frutta e verdura, la pasticceria, come anche la pizza da asporto, hanno oggi la possibilità di utilizzare un sistema gestionale facile da configurare, ma soprattutto facile da usare per loro e per i loro clienti. Un sistema flessibile e sfruttabile da ora in poi. Una scelta che nasce per cause di forza maggiore e che sta transitando nell’e-commerce anche le piccole botteghe di quartiere, che da oggi a buon titolo possiamo chiamare BOTTEGHE 2.0!